Le donne parlano più lingue

Spettacoli di Usciamo dal silenzio

 

Per il secondo anno l’associazione Usciamo dal Silenzio, in collaborazione con il Teatro Franco Parenti, organizza un progetto teatrale che esplora il mondo femminile attraverso i codici artistici. Dopo la bella esperienza dell’anno scorso, con i due spettacoli di Saverio La Ruina presentati per raccontare “Un diverso parlarsi tra uomini e donne”, quest’anno il progetto coinvolge quattro artiste, che per una settimana ci parleranno, attraverso racconti della letteratura classica e moderna, della sfida di donne che, per scelta, per amore o per necessità, si sono costruite una “storia diversa”.

Maddalena Crippa, in “Scritti erotici e lesbici”, leggerà pagine di autrici americane che parlano dell’amore omosessuale finalmente in un’ottica di gioia e appagamento; Giovanna Bozzolo ripercorre, in un reading, la storia di Veronica Franco, cortigiana del Cinquecento, accusata di stregoneria, che riuscì a emanciparsi attraverso la poesia; Carlina Torta restituisce tante figure di donna tratte da testi della letteratura; Elisabetta Vergani, ispirandosi alla tragedia greca, mette in scena il dolore delle donne migranti.Su questo tema è previsto un incontro dopo l’ultima replica dello spettacolo. L’immigrazione è  questione complessa sulla quale proviamo a riflettere da un punto di vista preciso. Crediamo, infatti, che anche nel mondo dell’immigrazione il ruolo delle donne sia centrale, per il coraggio e la forza di quelle che, spesso costrette ad abbandonare figli, famiglie, vengono a lavorare nel nostro paese, ma anche per l’energia nuova, vitale che portano, dandoci la prospettiva di una possibile storia diversa. Loro e nostra, insieme.

Il calendario

Scritti erotici e lesbici di AA.VV. con Maddalena Crippa e

Veronica di Paola Ponti con Giovanna Bozzolo

Giovedì 15 e venerdì 16 settembre  ore 20,45

 

Torta al cioccolato di Carlina Torta

con Aldo Gentileschi e Carlina Torta Regia di Carlina Torta

Sabato 17 ore 20.45 – Domenica 18 ore 16.45 Lunedì 19 ore 20.45

 

Penelope è partita di Silvano Piccardi

con Elisabetta Vergani e Mario Arcari Regia di Silvano Piccardi

Martedì 20 ore 20.45 – Mercoledì 21 ore  20

 

L’incontro

Mercoledì 21, dopo la replica di “Penelope è partita” e a conclusione del progetto si svolgerà un incontro dal titolo “Le donne parlano tante lingue”. Edda Pando Juarez dell’associazione Todo Cambia, la scrittrice somala Kaha Mohamed Aden e Souheir Kathouda, Presidente dell’Associazione Donne Musulmane d’Italia, commentano lo spettacolo e dialogano con Assunta Sarlo e Parisina Dettoni di Usciamo dal silenzio e con il pubblico.

 

In scena: i testi, le attrici

Scritti erotici e lesbici

Maddalena Crippa ha raccolto alcune pagine di scrittrici lesbiche americane che raccontano i loro amori: Brenda Brooks, Joan Bridget, Liddy Rich, Marylin Eiss, Ellen Thompson e tante altre. In poco più di 30 minuti di reading, l’attrice ricostruisce un universo di affetti e soprattutto i contorni di una sessualità prorompente e felice.

Maddalena Crippa è una delle attrici più brave della scena italiana. Ha lavorato con i più grandi registi italiani e stranieri, da Giorgio Strehler a Antoine Vitez. Tra i suoi lavori più recenti I Demoni di Dostoevskij con la regia di Peter Stein, che è stato lo spettacolo più acclamato a livello internazionale della stagione passata.

Veronica

Giovanna Bozzolo presenta per la prima volta in pubblico il testo che rifà la storia di Veronica Franco, cortigiana veneziana del Cinquecento (1546-1591): avviata dalla madre al “mestiere” della cortigiana, cioè le donne che si facevano mantenere dagli uomini in cambio di favori sessuali, Veronica era appassionata di letture e poesia e riuscì a emanciparsi e a vivere da libera, nonostante le accuse di stregoneria.

Giovanna Bozzolo è un’attrice milanese che ha collaborato per anni con il Franco Parenti dove ha presentato un suo progetto di approfondimento sulla tragedia greca e sui miti. Attualmente è impegnata in un programma di formazione pedagogica con il regista russo Anatolij Vasiliev.

Torta al cioccolato

E’ l’occasione di rivedere in scena Carlina Torta in un assolo (con accompagnamento musicale) che dà voce a tante donne, dalla Betta narrata da Linda Brunetta alla maestra d’asilo di Chiara Sereni. Ne viene fuori un intero universo in cui è facile rispecchiarsi  e ritrovare emozioni, verità, problemi della quotidianità femminile.

Carlina Torta è un’attrice “storica” del teatro milanese, dai tempi di “Panna Acida” quando negli anni Settanta faceva coppia con Angela Finocchiaro. Ha recitato in televisione, ha girato molti film e questo è il suo ritorno in teatro a Milano dopo molti anni.

Penelope è partita

A partire dalla Grecia di Eschilo, la tragedia delle migranti in fuga dal proprio paese d’origine (l’Egitto de “Le Supplici”) svela la condizione estrema della donna costretta, oltre che alla separazione dalla propria terra, anche alla separazione da sé e dal proprio corpo, di cui “altri” vogliono disporre. Accompagnata dalla musica dal vivo di Mario Arcari, Elisabetta Vergani ci accompagna lungo un percorso che ci porta a incontrare le protagoniste dell’attuale immigrazione al femminile. Con la testimonianza di una donna  che è riuscita da uscire dalla tratta.

Elisabetta Vergani, attrice milanese, fondatrice dell’associazione Farneto Teatro con cui ha realizzato tra il 2004 e il 2010 il progetto sulle Eroine del mito e sulla poesia femminile del ‘900. Ha lavorato tra gli altri con Giorgio Strehler, Maurizio Schmidt, Marco Baliani, Tino Carrara, Roberto Bacci, Silvano Piccardi, Marco Sgrosso, Elena Bucci.

Tutti gli spettacoli si svolgono al Teatro Franco Parenti, via Pierlombardo 14, Milano

 

(Tram 16, 29, 30

Autobus 62, 77,

MM3 fermata Porta Romana)

Orario spettacoli

Dal giovedì al martedì ore 20.45

Domenica ore 16.45

Mercoledì ore 20

Info/prenotazioni/acquisto Biglietteria lun-dom 10.00/19.00

Tel. 02/59995206 www.teatrofrancoparenti.it

Prezzi: intero 12 euro + 1,50 prevendita

Pacchetto: 2 spettacoli: 20 euro – 4 spettacoli: 30 euro – Dibattito ingresso libero

 

 

PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestFacebooktwittergoogle_pluspinterest GRAZIE ♥
The following two tabs change content below.
La Società Italiana delle Letterate (SIL), fondata nel 1995, è costituita da circa duecento scrittrici, insegnanti, studiose di varie letterature, giornaliste, ricercatrici e operatrici culturali di diverse generazioni e provenienti da varie regioni. Siamo tutte naturalmente appassionate di libri e di storie e in quanto letterate ci consideriamo innanzi tutto lettrici.
Categorie
0 Comments
0 Pings & Trackbacks

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.