Scrittrici migranti, di Clotilde Barbarulli

Scrittrici migranti. La lingua, il caos, una stella, di Clotilde Barbarulli (ETS, 2010), 212 p., € 18,00

Undici saggi su scrittrici migranti che scrivono in italiano nella complessità ibridata dell’oggi. Sono scritture di confine che si esprimono in termini di spazi, percorsi, orizzonti.Sono figur/azioni tra l’intimo e il globale che scompaginano logiche di potere, sfruttamento ed esclusione giocando fra lingue, immaginari e culture. Le parole di Toni Maraini, Kaha Mohamed Aden, Gabriella Ghermandi, Suad Amiry, Christiana De Caldas Brito, Gabriella Kuruvilla, Fatou Diome e tante altre evocano l’utopia di un mondo-mosaico fra storie incrociate condivise.

Recensioni
Monica Farnetti, “Quando la politica colpisce al cuore”, Leggendaria 88, luglio 2011
Sandra Cammelli, LeggereDonna, gennaio-marzo 2011
Claude Cazalé Berard, Testo&senso 12, 2011 (www.testoesenso.it)
Stefania Lucamante, “Un atlante di emozioni”, Leggendaria 92, marzo 2012

PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestFacebooktwittergoogle_pluspinterest GRAZIE ♥
The following two tabs change content below.
La Società Italiana delle Letterate (SIL), fondata nel 1995, è costituita da circa duecento scrittrici, insegnanti, studiose di varie letterature, giornaliste, ricercatrici e operatrici culturali di diverse generazioni e provenienti da varie regioni. Siamo tutte naturalmente appassionate di libri e di storie e in quanto letterate ci consideriamo innanzi tutto lettrici.

Ultimi post di SIL - SOCIETÀ DELLE LETTERATE (vedi tutti)

Categorie