Autobiografia di una generazione

«Doris Lessing è la grande cronista della nostra vita di gruppo» Inizia così il saggio di Antonia Byatt, (per leggere cliccare sul nome), nello speciale che Leggendaria le ha dedicato nel 2007, in occasione del Premio Nobel.

Ci vorrà tempo, per fare i conti con l’opera monumentale di Doris Lessing, morta lo scorso lunedì 17 novembre all’età di 94 anni a Londra, era nata il 22 ottobre 1919 a Kermanshah, attuale Iran. Si contano circa ottanta suoi scritti, di cui cinquanta di narrativa.

Ora, per ricordarla, per dire del debito che molte generazioni di donne hanno con lei, un debito che poco ha che fare con la polemica se si definisse femminista, riportiamo un breve brano da Il taccuino d’oro,(1962) il suo capolavoro:

 “Eppure siamo così diverse in tutto» disse Molly «È strano. Credo dipenda dal fatto che facciamo lo stesso genere di vita…non ci sposiamo eccetera. Non vedono altro.”

“Donne libere” disse Anna con una smorfia. […]

Molly disse infine, sospirando: “Libere. Sai, quando ero via ho pensato a noi e ho deciso che siamo un tipo di donne assolutamente nuovo. Dobbiamo esserlo davvero, non credi?

(Feltrinelli, traduzione di Marialivia Serini)

Doris Lessing Society 

PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestFacebooktwittergoogle_pluspinterest GRAZIE ♥
The following two tabs change content below.
La Società Italiana delle Letterate (SIL), fondata nel 1995, è costituita da circa duecento scrittrici, insegnanti, studiose di varie letterature, giornaliste, ricercatrici e operatrici culturali di diverse generazioni e provenienti da varie regioni. Siamo tutte naturalmente appassionate di libri e di storie e in quanto letterate ci consideriamo innanzi tutto lettrici.

Ultimi post di SIL - SOCIETÀ DELLE LETTERATE (vedi tutti)

Categorie
0 Comments
0 Pings & Trackbacks

Lascia un commento