Figure della Complessità. Genere e intercultura

Forme della diversitàFigure della Complessità. Genere e intercultura, a cura di Clotilde Barbarulli e Liana Borghi, CUEC 2004, Cagliari

Questa raccolta nasce dal Laboratorio di mediazione interculturale “Raccontar/si” della Società Italiana delle Letterate e affronta il tema della complessità dal punto di vista del genere. Le teorie della complessità quel vasto campo teorico che interroga l’ordine, il disordine e i sistemi complessi sull’orlo del caos offrono strumenti per intravedere un “ordine disordinato” nei flussi migratori e negli incroci transnazionali e transculturali che fanno parte della nostra cognizione del cambiamento mondiale. I sistemi complessi ci allertano all’emergere di nodi concettuali idonei a considerare soggetti situati all’incrocio di numerose reti; le scritture migranti ci aprono alla complessità del vivere. Le autrici e i personaggi di questi saggi riflettono e si specchiano su tematiche e strategie auto/narrative di “soggetti frattali”, donne all’incrocio tra culture, catturate da argomenti “attrattori” come lo spaesamento, l’esilio, la paura, il silenzio, la nostalgia, ma anche l’avventura, l’identità, la passione politica, il desiderio e i flussi di coscienza. Ascoltare e leggere le altre è necessario per ascoltare e leggere noi stesse, che siamo anche l’insieme di tutte le storie lette, sentite, amate, raccontate.

PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestFacebooktwittergoogle_pluspinterest GRAZIE ♥
The following two tabs change content below.
La Società Italiana delle Letterate (SIL), fondata nel 1995, è costituita da circa duecento scrittrici, insegnanti, studiose di varie letterature, giornaliste, ricercatrici e operatrici culturali di diverse generazioni e provenienti da varie regioni. Siamo tutte naturalmente appassionate di libri e di storie e in quanto letterate ci consideriamo innanzi tutto lettrici.

Ultimi post di SIL - SOCIETÀ DELLE LETTERATE (vedi tutti)

Categorie