Linee guida per la presentazione di progetti per i Corsi di formazione al MIUR

A cura del Direttivo della SIL

La Società Italiana delle Letterate ha intrapreso nel 2012 il procedimento di accreditamento come Ente Formatore presso il MIUR (secondo la Direttiva ministeriale n. 90 del I dicembre 2003) e ringraziamo quante si sono impegnate con passione ed entusiasmo in esso.

Si tratta di un procedimento lungo e complesso, che si concluderà presumibilmente non prima del 2017. In vista della prossima scadenza di presentazione dei progetti al MIUR, date le numerose richieste di chiarimenti pervenute al Direttivo SIL, riteniamo utile fornire elementi che aiutino la messa a punto di progetti che rispondano alle direttive ministeriali ma soprattutto che valorizzano il sapere critico cui abbiamo lavorato nel corso di questi venti e più anni.

Si tratta di linee guida di un lavoro che intendiamo svolgere insieme alle insegnanti e quindi inteso come processo di formazione e autoformazione complessiva di tutta la Società delle Letterate, nella sua tradizione di associazione composta di scrittrici, lettrici, critiche, giornaliste e docenti di ogni grado dell’istruzione.

  1. Il termine per la presentazione delle richieste di riconoscimento dei corsi al MIUR è il 31 marzo di ogni anno: la scadenza per la presentazione dei progetti al Direttivo è il 15 febbraio di ogni anno.
  2. Per l’accreditamento è necessario che i corsi abbiano carattere nazionale, ovvero trattarsi di corsi che si svolgono in più regioni (almeno due); oppure cui partecipi personale proveniente da più regioni (nella misura orientativa di dieci per regione). Deve quindi essere prevista già nella progettazione l’indicazione delle due regioni in cui si svolgerà il corso e allegata la dichiarazione di disponibilità delle/dei Presidi a far svolgere il corso nella scuola di pertinenza; oppure i nominativi delle/dei docenti che parteciperanno da due diverse regioni, con l’indicazione dell’istituto scolastico presso cui prestano servizio. Occorre inoltre che siano indicate/i esplicitamente le/i destinatari cui si rivolge (docenti della scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado) .
  3. I corsi possono avere carattere regionale, in questo caso la progettazione non rientra nel procedimento di accreditamento nazionale e occorre presentarla all’ufficio scolastico regionale competente, che ha propri calendari e procedure; in ogni caso il progetto va presentato al direttivo.
  4. Il progetto avrà un tema/titolo attinente alle questioni critiche messe a fuoco dalla Società delle Letterate nel corso di questi anni, rispetto cui il direttivo sta lavorando per la disponibilità on-line dei numerosi convegni che la SIL ha organizzato, oltre a seminari, iniziative, passeggiate letterarie; occorre un programma dettagliato degli incontri/ lavori con i singoli argomenti e la loro articolazione oraria, per un numero complessivo orientativamente di dieci ore.
  5. Occorre il curriculum di chi propone il corso e lo coordina e delle/dei relatori, quanto più possibile composto da socie SIL, che hanno lunga esperienza sul campo e i cui saperi critici vogliamo valorizzare.
  6. Le conosciamo tutte benissimo, ma ci piace ricordare le Raccomandazioni per un uso non sessista della lingua di Alma Sabatini, sia per ricordare lei che ci ha lavorato pioneristicamente nel 1987, sia perché il linguaggio ha un suo proprio splendore nella declinazione della differenza.
  7. In ultimo, ma non in ordine di importanza: i tempi attuali sono noti a tutte e la Società Italiana delle Letterate non è nelle condizioni di retribuire chi presenterà progetti né per la docenza in essi: si invita perciò ogni progetto a farsi quanto più possibile autonomo, sia rivolgendosi alle Scuole che hanno fondi, pure se pochi, da dedicare a ciò, sia pensando a varie forme di finanziamento, presentando un piano di fattibilità economica insieme al progetto stesso da sottoporre al direttivo. Ringraziamo intanto con affetto quante si sono impegnate gratuitamente in essi finora, considerando ciò uno dei tanti moltissimi doni che costituiscono la vita della SIL.

Care amiche, nella speranza di aver contribuito a dirimere la selva complessa di norme ministeriali, buon lavoro!

Il Direttivo SIL 20 Ottobre 2014

Per informazioni e presentazione dei progetti rivolgersi a Giuliana Misserville, attuale Presidente della SIL e firmataria legale per la Società (presidente@societàletterate.it) e a Laura Fortini, che sta seguendo per il Direttivo i corsi di formazione.

 

PASSAPAROLA: Facebooktwittergoogle_pluspinterestFacebooktwittergoogle_pluspinterest GRAZIE ♥
The following two tabs change content below.
La Società Italiana delle Letterate (SIL), fondata nel 1995, è costituita da circa duecento scrittrici, insegnanti, studiose di varie letterature, giornaliste, ricercatrici e operatrici culturali di diverse generazioni e provenienti da varie regioni. Siamo tutte naturalmente appassionate di libri e di storie e in quanto letterate ci consideriamo innanzi tutto lettrici.

Ultimi post di SIL - SOCIETÀ DELLE LETTERATE (vedi tutti)

Categorie