In evidenza

  • Femminismi e Liberismo

    Il Giardino dei Ciliegi in collaborazione con la Società Italiana delle Letterate con il sostegno di Arci Firenze, ha organizzato il convegno Femminismi e Liberismo a Firenze, dal 2 al 4 dicembre 2016. All’interno della pagina puoi trovare il programma completo e le informazioni per la prenotazione dell’albergo.

  • Ricordando Tina Anselmi

    Vogliamo ricordare Tina Anselmi donna importante per la politica e per la politica delle donne in Italia: insegnante, sindacalista, vicepresidente dell’Unione femminile europea, prima donna ministra in Italia, promotrice della legge sulle pari opportunità e autrice di libri dedicati all’importanza dell’impegno civile e della resistenza. All’interno della pagina puoi trovare alcuni articoli che la ricordano.

  • Storie e intrecci del Giardino dei Ciliegi

    Il Giardino dei Ciliegi. Storia e intrecci con altre associazioni a Firenze e in Toscana (ediz. dell’Assemblea 2016) è il libro di Laura Marzi che sarà presentato il 27 ottobre alle 17.30 nella Sala delle feste del Consiglio Regionale della Toscana, via Cavour 18 a Firenze. All’interno puoi scaricare il pdf gratuito del libro l’invito dell’iniziativa.

  • Salutiamo Barbara Fittipaldi

    Barbara Fittipaldi è morta a Roma mercoledì 4 ottobre 2016 all’età di ottantadue anni. Artista di grande versatilità, pittrice, scultrice e fotografa – come non ricordare le foto della sua bassottina Doby? (Continua a leggere all’interno della pagina)

  • Newsletter n° 6/2016 – Le nuove iniziative SIL alle porte dell’autunno

    Care socie e care amiche,
    come direttivo e come Società delle Letterate siamo vicine alle donne e agli uomini del terremoto del Lazio e delle Marche come lo siamo state per L’Aquila. Vi sono disastri provocati dalla terra che si muove, ma molto si deve all’opera dell’uomo che non riesce a lavorare con saggezza al bene comune, alla prevenzione, alla cura dei propri territori. Le donne di TerreMutate hanno a lungo lavorato sulla loro esperienza all’Aquila e il pensiero va anche a loro. Continua a leggere all’interno della pagina.