Giornata di studio leggendaria su Luce D'Eramo

PASSAPAROLA:
FacebooktwitterpinterestlinkedinmailFacebooktwitterpinterestlinkedinmail

Lʼannuale GIORNATA DI STUDIO LEGGENDARIA per il 2013 sarà dedicata
alla scrittrice Luce DʼEramo (Reims 1925-Roma 2001). Come di consueto,
lʼintento è quello di favorire il confronto tra studiose e appassionate, italiane e
straniere. La Giornata di questʼanno sarà preceduta, il venerdì pomeriggio, da
una Tavola Rotonda che riunirà amici e significativi interlocutori di una scrittrice
fortemente impegnata nella vita culturale e politica di Roma
La partecipazione alla Tavola Rotonda è libera, mentre per la Giornata di Studio che
si svolgerà presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma, vi preghiamo di
prenotare per consentirci di predisporre la sala e il pranzo a buffet.
La quota di partecipazione è di 20 euro (15 per le Under-35) e comprende il ticket per
il pranzo e il dossier su Luce dʼEramo (24 pagine) preparato dalla redazione di
Leggendaria.
La quota si può versare in loco prima dellʼinizio PUNTUALE della sessione mattutina
Insegnanti e studentesse che avessero bisogno di un attestato di frequenza,
sono pregate di richiederlo in anticipo a leggendaria@supereva.it

Scarica il programma

1° marzo 2013, ore 17
TAVOLA ROTONDA (sala Libreria Fandango, via dei Prefetti)
Coordina Bia Sarasini (Sil).
Interventi Barbara Alberti, Vittorio Catani, Maria Rosa Cutrufelli, Paola Gaglianone, Carlo Lizzani, Elio Pecora, Sandra Petrignani, Yukari Saito – Segue proiezione

2 marzo 2013, ore 10-13, 15-19
GIORNATA DI STUDIO presso la Casa Internazionale delle Donne (sala Carla Lonzi).
APERTURA ore 10
Reading di Margaret Mazzantini (scrittrice)
Sessione mattutina, ore 10,30-13.
Introduce Anna Maria Crispino (direttora di Leggendaria)
Coordina Daniella Ambrosino (saggista)
Interventi di Corinne Lucas-Fiorato (Univ. Sorbonne Nouvelle-Paris 3), Cecilia Bello (Univ. Di Roma La Sapienza), Maria Vittoria Vittori (critico letterario)
PRANZO A BUFFET
Sessione pomeridiana, ore 15-19.
Coordina Francesca Bernardini (Università di Roma La Sapienza, Archivi del Novecento)
Interventi di Barbara Zaczek (Univ. di Clemson, South Carolina, Usa), Nadia Fusini (anglista e scrittrice), Francesca Lazzarato (critico e saggista)

PASSAPAROLA:
FacebooktwitterpinterestlinkedinmailFacebooktwitterpinterestlinkedinmail
PUOI SEGUIRE LA SIL SU: FacebooktwitteryoutubeFacebooktwitteryoutube
Categorie
3 Comments
One Ping
  1. […] E’ un dato dell’oggi che i libri scompaiano dalle librerie entro pochi mesi dalla loro apparizione. Spesso accade di faticare a rintracciare anche quelli riconosciuti come “classici”. Ma il punto è proprio questo. Chi decide cosa è classico? Chi ha il potere di determinare l’appartenenza al canone? Ricordo che una volta nel corso di un dibattito di tipo letterario in cui qualcuno mi rivolgeva delle domande mi venne chiesto quale era il mio “classico” preferito. La mia risposta fu Virginia Woolf, e suscitò un malcelato sconcerto nel mio dotto intervistatore. Sono poche le scrittrici italiane a potersi fregiare, se pure post mortem, di questo titolo. E così accade che grandi madri e autorevoli esponenti della nostra letteratura non vengano più ristampate ormai da decenni e l’unica possibilità di leggerle dipende da biblioteche, bancarelle dell’usato, ricerche su ebay. Oppure sperare nella lungimiranza di qualche casa editrice, come è accaduto per il romanzo Deviazione di Luce D’Eramo, appena ripubblicato da Feltrinelli. E’ merito della Società Italiana delle Letterate (SIL) mantenere viva l’attenzione e il dibattito su scrittrici che altrimenti resterebbero confinate nell’ombra e nel silenzio. Sono recenti i seminari organizzati dalla SIL su Goliarda Sapienza, Elsa Morante e da ultima Luce D’Eramo. A quest’ultima è stata dedicata l’annuale Giornata di Studio Leggendaria, in collaborazione con la rivista Leggendaria, che si è tenuta a Roma il 2 marzo. […]

Lascia un commento