AGENDA

Eventi interessanti in giro per l'Italia su scrittrici, personagge e letture

PASSAPAROLA: FacebooktwitterpinterestFacebooktwitterpinterest GRAZIE ♥
Set
27
Ven
2019
Convegno: performatività del dominio @ Giardino dei Ciliegi, Firenze
Set 27@15:00–Set 29@13:00

Un convegno del Giardino dei Ciliegi,in collaborazione con la Società Italiana delle Letterate e con il sostegno di ARCI Firenze.

Se il convegno dello scorso anno rifletteva sul de-coloniale, teorizzato e praticato al fine di de-colonizzare i saperi e l’immaginario per sottrarli al predatorio dominio capitalistico, il Giardino dei Ciliegi intende quest’anno continuare a lavorare su quali pratiche e narrative possono offrire percorsi di sottrazione e resistenza alla violenza epistemica, all’oppressione, al dominio, nell’arroganza del razzismo e nell’indifferenza di chi si crede superiore. La relazione di dominio si concretizza in rapporti di comando/obbedienza, determinando così nel possesso privilegiato del potere una forma coercitiva di gerarchia.  Esiste anche un dominio simbolico relativamente all’etnia, al genere e alla cultura attraverso meccanismi iscritti in ognun* tramite le ingiunzioni della società e della famiglia.

Qui è possibile scaricare il programma completo.

Set
28
Sab
2019
Incontro con Giusi Marchetta e Marina Terragni @ Museo Nazionale del Risorgimento, Torino
Set 28@10:30

Cinquant’anni fa le donne marciavano per “riprendersi la notte” e uscire da ruoli e confini che sembravano invalicabili. Coraggio, gioia e condivisione erano allora, e sono ancora, parole fondamentali per un movimento che continua ad essere propositivo e creativo. Eppure oggi, su molte conquiste del ‘900, sembra calare l’oscurità. Giusi Marchetta, scrittrice, e Marina Terragni, giornalista, riflettono su questa situazione a partire da una domanda: viviamo la notte del patriarcato, che si riappropria degli spazi creati dal movimento delle donne, o è il femminismo che ha intrapreso nuove vie?

Intervengono Daniela Finocchi, ideatrice del Concorso Lingua Madre, e Luisa Ricaldone, presidente della Società Italiana delle Letterate.