Lo spazio femminile nel teatro della democrazia

Martedì 13 Febbraio dalle 17 alle 20.30 nella Sala Squarzina del Teatro Argentina a Roma un incontro sullo spazio femminile nel teatro della democrazia, a cura di Marina Inversi (Alfabeti Comuni).

Dalle leggi di Atene a oggi, lo spazio femminile del pensare, agire e sue rappresentazioni, è stato condizionato dalle scritture e loro linguaggi ove il genere è stato confinato, imprigionato, o ingabbiato. Strettoie da cui piano piano il soggetto,
grazie al tantissimo impegno di scrittrici (quasi assenti le drammaturghe) e saggiste dimostrano altre riconoscibilità. La parola a teatro è parola politica, spazio e forma di democrazia, spazio che fu negato alle donne come l’istruzione pubblica, il voto fino a tempi recentissimi e molto altro anche in piena rivoluzione femminista.

Rinominare il femminile per reinterrogarci sull’identità: soggetto, suo azzeramento, e riscritture. Come rispettare o amare la soggettività se la escludiamo? Perché la diversità costruisce società? Perché il genere, le sue differenze e le diverse visioni potrebbero divenire possibilità di cambiamento?
L’attualità ci chiede anche di riformulare il concetto di materno: perché? Le filosofe contemporanee, Camus, Morante, Zambrano, Kane… il teatro come spazio politico e spazio di rappresentazione della drammaturgia dalle “porte aperte” o chiuse o decisamente ostinate.

 

Intervengono: Francesca Brezzi, Francesca Maffioli e Laura Marzi, Pier Paolo Fiorini, Marina Inversi, Giorgio Patrizi, Alessandra Pigliaru, Siriana Sgavicchia, Valentina Valentini.

 

The following two tabs change content below.
La Società Italiana delle Letterate (SIL), fondata nel 1995, è costituita da circa duecento scrittrici, insegnanti, studiose di varie letterature, giornaliste, ricercatrici e operatrici culturali di diverse generazioni e provenienti da varie regioni. Siamo tutte naturalmente appassionate di libri e di storie e in quanto letterate ci consideriamo innanzi tutto lettrici.
Categorie
0 Comments
0 Pings & Trackbacks

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.