VALERIA GENNERO

PASSAPAROLA:
FacebooktwitterpinterestlinkedinmailFacebooktwitterpinterestlinkedinmail

VALERIA GENNERO

Motivazione
Il mio primo incontro con la SIL risale al 2004. L’occasione fu quella del convegno biennale di Ferrara: presi parte a un workshop sul tema del dissenso, punto di arrivo di un percorso di riflessioni elaborate nei mesi precedenti con un gruppo di studiose torinesi. Sono poi intervenuta al convegno della SIL sulle personagge, nel 2010 a Genova, con una relazione dedicata ai punti di contatto tra femminismo e teoria queer. Ho deciso di candidarmi perché negli ultimi anni i convegni SIL sono stati per me un punto di riferimento fondamentale, sia per la ricchezza del contributo intellettuale, sia per la forza politica di una proposta culturale che, sempre di più, mi sembra un bene prezioso.

Madrine
Cristina Bracchi e Luisa Ricaldone

Profilo
Sono docente di Letteratura anglo-americana e di Metodologia e storia della critica letteraria all’Università di Bergamo. Ho scritto numerosi saggi sulla narrativa statunitense del Novecento e i mie libri più recenti sono: La conquista dell’Est (2008) un’analisi delle riflessioni su genere e imperialismo nelle opere di Pearl S. Buck, e La manomissione del genere (2015) in cui descrivo alcuni recenti sviluppi degli studi femministi nell’accademia americana. Nel 2013 ho inoltre curato il volume Soggetti cerebrali. Le scienze umane nell’età neurocentrica. Dal 2007 collaboro al supplemento letterario Alias e alle pagine culturali del quotidiano Il Manifesto.

 

PASSAPAROLA:
FacebooktwitterpinterestlinkedinmailFacebooktwitterpinterestlinkedinmail
PUOI SEGUIRE LA SIL SU: FacebooktwitteryoutubeFacebooktwitteryoutube
Categorie
0 Comments
0 Pings & Trackbacks

Lascia un commento